ATTIVITA’

Direttore della Struttura Complessa di Pediatria dell’Ospedale di Rivoli, sono quotidianamente presente in reparto per coordinare il lavoro di ottimi giovani pediatri che ne fanno parte. Cerco di svolgere l’attività con una particolare attenzione alla valorizzazione delle attitudini e delle competenze di ognuno, facendo tesoro della collaborazione e del coordinamento con il prezioso lavoro della componente sanitaria non medica della Struttura, diretta dalla signora Barbara.

L’attenzione ai bisogni dell’utenza nel rispetto del lavoro di tutti ed in particolare la cura all’accoglienza dei bambini e dei loro genitori contraddistinguono il nostro lavoro quotidiano, di pari passo con lo sforzo di mantenere il livello delle competenze e delle prestazioni fornite adeguato ai tempi.

Mi occupo personalmente della gestione dei casi di pertinenza reumatologica ed ematologica, sfruttando la mia esperienza culturale e professionale sviluppata nell’ambiente dell’Azienda Ospedale Regina Margherita-S.Anna, dove ho lavorato per anni con l’equipe neonatologica diretta dal prof. Fabris, oggi prof. Bertino, indi in quella ematologica diretta allora dalla prof. Gabutti ed oggi dal prof. Ramenghi, e dove terminai la mia esperienza specifica nell’atmosfera culturalmente brillante orchestrata dal prof. Tovo e dalla prof. sa Martino.

Esercito la libera professione seguendo la crescita ed i bisogni sanitari, preventivi e curativi, dei bambini e la patologia reumatologica ed ematologica di bambini ed adulti. Ho avuto in questo la fortuna e la voglia di dedicare tempo a persone meno fortunate, in particolare in paesi poveri, cosa che mi ha insegnato molto di più di quanto io possa aver dato loro e da cui traggo spunto nel quotidiano. Ho la grande fortuna di avere una meravigliosa figlia, che mi ha aiutato a vivere il mondo del bambino e soprattutto quello del genitore da una prospettiva estremamente intima e profonda. Mi piace dedicarmi a chi può aver bisogno di me guardandolo in viso, fornendogli quello che posso ma consapevole dei miei limiti e delle mie reali competenze.

PRESTAZIONI